top of page

INTERI EU RS TRAVEL

ha ï kusetpo ê mescourts

Mitologia moderna,

Momenti mobili:

O urinarie gite.

Simmetrie e forme di una serata

La semioscurità protegge chi non dorme

La strada illumina le persone che tornano a casa tardi

Domenica d'inverno in terrazza

Le persone sono allo spettacolo:

Gli spettatori hanno guardato!

Nella mia tazza un tè,

La mia città tra due elefanti:

Bevanda calda urbana.

La vaghezza delle discussioni,

I camerieri sull'attenti.

Simmetria del momento.

Oltre il mio tavolo

Nella testata effervescente

Contemplo il porto

Sole del tardo pomeriggio

Tranquillo nel porto.

Sull'acqua galleggiano i sogni ...

Nel cielo nebbioso

Il sole gioca con le ombre

Gli alberi sono arruffati

Che sale nell'aria

non è un aquilone ...

È un coccodrillo!

Il cielo nella sabbia

Le onde come orizzonte

Il surfista aspetta.

Tracce nella sabbia,

I bagnanti non ci sono più

Le impronte rimangono.

Tra bianco e nero

È il grigio del cielo.

Gli uomini stanno giocando stasera.

Cielo elettrico

Il cielo e l'oceano si uniscono

Abbraccio liquido

Queste tiepide passeggiate,

I primi bagni di sole.

I nostri bei mesi di maggio!

Impasse Graffes: mezzogiorno

I gradini dietro le ringhiere,

Le scale fino al muro.

Farfalla di inchiostro

Sulla pelle salata

Speranza estiva

Bella pioggia di sole

Bagnanti in banchina, bagnanti in acqua

Calda giornata estiva.

Mare d'olio

per la pesca in acqua:

pescatori.

Da un vetro rotto,

Scopro un'isola depositata

Sull'acqua e sulle rocce.

Il vecchio, il bambino,

Ombre tra le rocce.

Momento di fine giornata

Io ti fotografo

Nascosto dietro la tua imbracatura -

Timidezza commovente

Si riscalda al sole

Il vecchio con la stampella

Novembre freddo.

È già notte

Le gelaterie hanno chiuso

È tardi, andiamo a casa

Momento in una vita.

È solo un piazzale della stazione,

Una sosta notturna.

La tua immagine il mio bagaglio

Dove vado il mio cuore non è

Desiderio sulle mie labbra

Maglione nero e notte bianca

Il viaggiatore con la borsa

Prova a riposare.

Traccia Y, il mio treno sta aspettando.

Tra i tuoi capelli una promessa

La mia testa è piena di speranza.

Perdita sui binari

I miei ricordi, il mio futuro

Così lontano e così vicino

Queste immagini in movimento

Il treno li lascia indietro

Rimane solo la vaghezza.

Luci di inondazione del porto

Riflessi nella parte superiore del vetro

Gli uomini corrono.

Attraverso la finestra congelata

Sfocate luci della città

Il riflesso del file

Finitrici e pavimenti bagnati

Un uomo cammina sul traghetto:

Passeggiata notturna.

Come perle

Le gocce nel pizzo brillano.

Magia nella notte.

L'umanità del formicaio.

Sorge solo il bagaglio.

Il mondo è agitato.

Giornata grigia, pioggia battente,

I passanti camminano e si incrociano,

Gli ombrelli stanno ballando.

Tempesta frenetica!

I passi corrono attraverso le pozzanghere

arco bagnato degli alberi.

Sagome

Vagamente con entrambi i piedi in realtà, un giorno ho aperto il dizionario e ho potuto leggere:

Sagoma: n. fem. syn. ombra

a) forma nera su sfondo chiaro

* La sagoma nera degli alberi in inverno

b) aspetto di una persona

* la figura snella e snella

Ebbene entrambi i piedi nella mia realtà, un giorno ho aperto la mia mente e ho potuto vedere di più, molto di più:

Attraverso le parole delle immagini,

Attraverso i nostri occhi miraggi,

Per i nostri cuori di verità

Quella poesia ce l'ha mostrato.

Realtà distorte in immagini oniriche,

Davanti ai nostri occhi nasce questa strana idea:

La verità è un'illusione e l'illusione una verità ...

Dai sogni alle realtà e dalle realtà alle bugie,

Idee palpabili in impressioni vaporose:

La realtà si trasforma in bugie singolari,

e ci inganna in strane apparenze.

Adesso lo so ...

Gregory BOIN

15/02/2007

Metropoli


Metropoli

Il rumore della metropolitana, la solitudine dei volti

Metropoli

Metropolis quasi conquistata, ancora ribelle.


Ho letto tra le righe delle tue strade di Metropolis.

Metropoli

Oltre a questo, devi saperne di più.

All'angolo di ogni strada i tuoi silenzi e nelle tue agitazioni notturne.

Oltre a questo, devi saperne di più.

Metropoli

Tutte queste vite nei tuoi viali che si incrociano e scivolano:

dove il flusso circola e la vita batte.

Colori del sud

Oltre a questo, devi saperne di più.

C'era una volta il Sud luminoso e colorato. Luogo di vita in cui turisti e gente del posto popolano l'azzurro.

Oltre a questo, devi saperne di più.

Oltre a questo, devi saperne di più.

C'erano una volta formiche umane che cercavano il posto giusto dove finire con il mare.

Oltre a questo, devi saperne di più.

C'erano una volta quei luoghi pubblici e intimi dove ci incontriamo. Questi luoghi dove i corpi si danno al sole.

Oltre a questo, devi saperne di più.

C'era una volta, lungo quelle lunghe spiagge estive, questi individui in pantofole e scarpe da ginnastica leggere.

Oltre a questo, devi saperne di più.

Oltre a questo, devi saperne di più.

C'era una volta questo popolo del sud che, attore e testimone, è attivo in una scopa eterogenea in abiti colorati.

Oltre a questo, devi saperne di più.

05.06.2019

In Ryth me luci, sovraesposizione in

sovrastampe, graffio.

Oltre a questo, devi saperne di più.

Le immagini graffiano e crepitano , la polvere vi si agita.

Oltre a questo, devi saperne di più.

Spettrali, bruciati, macchiati, sfocati sanno che si sente di qualsiasi calibro.

Oltre a questo, devi saperne di più.

Niente più metronomo, regna l'anarchia

in modo che i cliché vadano in frantumi.

Terra Proxima

 

Tout proche de nous existe un monde, un lieu étrange où l’apesanteur existe à peine. Un univers qui semble obéir d'autres règles : un autre espace-temps.

Il est peuplé de créatures belles et étranges. Tantôt magnifiques, tantôt effrayantes. Elles peuvent se parer de couleurs innommables, ou bien se fondre dans le paysage.

Ces émanations de la nature vivent et meurent entre errances et survivances : Fantastique ballet de la nature.

Une fois le voile de cette réalité déchiré, on a posé l’œil sur une nouvelle terre : Terra Proxima.

Oltre a questo, devi saperne di più.

Oltre a questo, devi saperne di più.

Notti bianche e nere lungo la costa, i lampioni mi illuminano. Notti solitarie lungo le rive incontro nottambuli che si mimetizzano nel paesaggio. Man mano che progredisco, il grano si alza e si fissa.

Oltre a questo, devi saperne di più.

Luoghi inerti e agitazioni notturne gelano in mezzo all'oscurità. Le immagini grezze e sgranate mi vengono in mente: pochi chilometri di luci artificiali dai catalani a Goudes. Marsiglia: città mezza addormentata ci fai prendere tutti un treno notturno.


Per vedere e congelare la notte in questi luoghi dove il mare oscilla tra noia e festa, ho dovuto prendere il grano notturno. Per quanto riguarda un treno notturno, ho dovuto pagare il biglietto a causa dell'insonnia.

Oltre a questo, devi saperne di più.

09-16-09
G. Boin

bottom of page